L’ARTE POSTALE PER DISTRIBUIRE BELLEZZA E CREATIVITÀ A NATALE

 

Cari familiari,

Le novità per questo Natale non sono ancora finite e dopo la “ Stanza degli affetti” che ci ha permesso di ricongiungervi con i vostri cari, adesso vogliamo presentarvi un’altra sorpresa.

I nostri ospiti in questi mesi hanno mostrato grande coraggio e fiducia attraversando momenti difficili senza mai perdersi di animo, per cui abbiamo pensato di proporre loro qualcosa di originale e creativo, per potersi esprimere al meglio ed elaborare maggiormente le loro emozioni, sfruttando la creatività e la fantasia.

 

Abbiamo deciso di coinvolgerli in un progetto di “ARTE POSTALE”, e così all’interno del servizio di animazione, con il lavoro congiunto della nostra psicologa Melania  (ideatrice del progetto) e la nostra educatrice Francesca, è partito un innovativo lavoro di arteterapia che prevede l’utilizzo dell’Arte Postale.

 

Vediamo insieme di cosa si tratta:

L’Arte Postale è  nata come un movimento artistico che usa il servizio postale come mezzo di distribuzione, tramite l’invio di opere generalmente di piccolo formato. L’Arte Postale è considerata arte solo dopo la sua spedizione. I materiali più comunemente utilizzati per l’Arte Postale includono cartoline, carta, collage composti da oggetti di uso comune ed immagini riciclate, francobolli d’artista, ma possono anche includere poesie, stoffe, nastri o piccoli oggetti usati per creare in maniera creativa delle “cartoline” originali che poi vengono spedite per posta ai destinatari. Un presupposto dell’Arte Postale è chei mittenti ricevono ed inviano”, nel senso che non ci si deve aspettare di ricevere la Cartolina senza partecipare attivamente al progetto. Gli artisti postali solitamente si scambiano opere in forme illustrate, ritagliando immagini o oggetti da riviste riciclate, cercando un messaggio personale e delle parole che possano esprimere le proprie emozioni, per poi mettere tutto insieme sulle cartoline e spedirle, in questo caso ai propri cari per fare degli Auguri di Natale davvero speciali e personali. 

  

Questa è solo la prima fase del progetto, che poi continuerà coinvolgendo gli ospiti in uno scambio di Cartoline creative con altri ospiti di altre RSA toscane.  L’obiettivo è di riavvicinarci ad un tempo lento, fatto di desideri e di attese, di incognita e curiosità, dove possiamo usare risorse creative per raccontare le nostre storie e aspettare che qualcuno altro ci risponda raccontandoci la sua storia, attraverso una piccola opera artistica; magari proprio qualcuno come loro, che sta vivendo in una Residenza, che sta convivendo con  paure e ansie, lontananze e sorrisi, esattamente come loro.

Dare libero sfogo alla fantasia, dedicare tempo e impegno per creare ed esprimere sé stessi attraverso quella piccola creazione, diventa un movimento interiore di vitalità che aiuta a combattere la tristezza, dà valore al tempo, permette di connettersi a noi stessi ma anche agli altri, lontani da noi, ci permette di recuperare la nostra identità.

Infatti gli ospiti si sono impegnati molto (sia in termini di tempo che di risorse) nella realizzazione delle Cartoline che presto riceverete per posta direttamente a casa vostra. Il lavoro ha richiesto più fasi e si è svolto in 4 incontri diversi. Ogni ospite ha accuratamente scelto il messaggio da scrivere sulla cartolina, le parole e le immagini che potessero esprimere al meglio il proprio vissuto e la propria storia.

Non è stato facile per loro ricordare il passato per attingere alle parole giuste che vengono dal cuore e non sono mancati momenti di commozione, nostalgia, occhi lucidi, ma anche soddisfazione e sorrisi. L’impegno che hanno dimostrato e il loro grande coinvolgimento sono per noi il regalo più grande. Quello che davvero conta in questo progetto infatti non è il risultato finale ma il processo creativo che hanno messo in atto per recuperare i ricordi e gli affetti di una vita e trasformarli in parole ed immagini, rielaborando le emozioni e condividendole con gli altri.

Sono stati riattivati dentro di loro importanti processi motivazionali e affettivi per ritrovare la voglia di comunicare e raccontarsi, attraverso un canale espressivo, che mette in risalto la loro unicità e che richiede un autentico contributo personale alla comunicazione.

 

Speriamo dunque che a voi arrivi tutto il calore e l’amore che è stato messo nella creazione di queste piccole opere d’arte da parte dei vostro cari. Noi possiamo assicurarvi che ci siamo già emozionati.

 

Una volta ricevuta la Cartolina, chiediamo a tutti voi di partecipare in prima persona a questo progetto rispondendo a vostra volta con una cartolina creativa destinata al vostro caro.

Non preoccupatevi, il lavoro è molto semplice e vi verrà inviato un piccolo video con le istruzioni per creare la vostra Cartolina Personale a partire da qualche vecchia rivista che avete in casa. Per chi non se la sente di crearla da zero, potrà comprarne una di suo gradimento che poi modificherà aggiungendo piccoli elementi creativi da incollare, in modo che ci sia la vostra impronta lo stesso.

Una volta pronta, potrete attaccarci il francobollo e spedirla presso la nostra RSA. In caso di difficoltà o dubbi, potrete comunque contattare la struttura, e Francesca o Melania potranno aiutarvi con indicazioni utili e consigli.

Vi facciamo dunque i nostri migliori auguri di “Buone Feste” donandovi pensieri e immagini, ma soprattutto “tempo” da scambiarci per raccontarci le nostre storie attraverso l’Arte Postale.

 

Buon Natale

L’Animazione